Bivacco Linge da Sant’Apollonia

Come arrivarci

Alla partenza

Prendiamo la SS 42 in direzione di Ponte di Legno, superiamo l’abitato e, restando sulla statale, dopo il primo tornante, prendiamo la strada che si stacca in basso a sinistra, seguendo le indicazioni per il Passo del Gavia. Proseguiamo diretti per una decina di minuti fino ad arrivare a Sant’Apollonia e, transitando fra le baite, arriviamo a un ampio parcheggio nei pressi di un’area pic-nic in località Silizzi, dove lasciamo l’auto.

Il sentiero

Lasciata l’auto nell’ampio parcheggio, ci incamminiamo per una sterrata. Attorno a noi ci sono prati e, dopo di essi, foreste di conifere. Dopo poco incontriamo un gruppo di baite: le “Case degli Orti”. Le superiamo, subito arriviamo alle baite Pradazzo. Continuando incontriamo, sulla nostra destra, dei tavoli da pic-nic e il Frigidolfo, il torrente che attraversa tutta la valle, è alla nostra sinistra. Aggiriamo una sbarra che impedisce il transito ai vecoli e la pendenza aumenta leggermente. Gli alberi ai lati della sterrata diventano un po’ più fitti e iniziamo a percorrere una serie di tornanti, la parte piu’ impegnativa dell’itinerario. Terminati questi ultimi, la Valle delle Messi si apre davanti a noi e incominciamo a vedere una costruzione: è il rifugio Valmalza.
Il bivacco dista dal rifugio circa 45 minuti. Superiamo uno stretto ponticello fatto di listelli di legno e andiamo avanti, camminando tra l’erba. Il comodo e panoramico sentierino prosegue nel fondovalle, fino ad arrivare ad un tratto dove, girando a sinistra, la pendenza aumenta e si sale tra delle rocce; una volta in cima continuiamo in mezzo ai pascoli e giungiamo, in pochi minuti, al bivacco Linge.

Il bivacco

Il bivacco dispone di 18 posti letto. Il Linge è un ottimo punto di partenza per arrivare al Passo Pietrarossa, che si vede dalla struttura, o al Passo di Gavia.

Fauna e curiosità

Durante tutta l’escursione non è raro osservare dei rapaci in cielo, e dal punto in cui è costruito il bivacco si possono fare avvistamenti di marmotte. Inoltre, nella zona del rifugio Valmalza si possono avvistare dei cervi.

Dati salienti

  • Ubicazione: territorio comunale di Ponte di Legno
  • Quota: 2273 m.s.l.m.
  • Dislivello: 690m
    • Dislivello positivo: +750 m
  • Tempo di percorrenza: 2:10 h
  • Segnaletica: segnavia CAI 58
  • Difficoltà: 6
  • Panorami e paesaggi: 3
  • Escursionisti che soffrono di vertigini: adatto
  • Condizione e ampiezza sentiero: buone
RIFUGIOVALMALZA
Il rifugio Valmalza
VALMALZADORM
Il dormitorio del rifugio
VALMALZACASCATE
Cascate nei pressi del rifugio Valmalza
LINGEPSOGAVIA
Vista dal bivacco sulla strada del Passo Gavia e sui monti circostanti

LA MAPPA IN 3D DELL’ESCURSIONE

LINGE

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...