Cascate del Narcanello da Sozzine

Come arrivarci

Alla partenza

Prendiamo la SS 42 in direzione di Ponte di Legno, superiamo il paese e, in corrispondenza del primo tornante, svoltiamo a destra dove incontriamo delle bacheche informative. Stiamo entrando in Val Sozzine. Continuiamo fino a uno spiazzo, dove sono presenti dei massi, e parcheggiamo ai lati della strada. Volendo si può proseguire lungo la sterrata per qualche minuto, e lasciare la macchina in un parcheggio con circa 6 posti auto.

Il sentiero

Ci incamminiamo tra prati e alberi, entrando subito nel bosco. La salita inizia dopo qualche minuto. La nostra strada sterrata è ricoperta da pietre di diverse dimensioni, che rendono pesante il cammino; verso la fine del bosco, in particolare, la mole di sassi aumenta a causa di una frana che ha riversato molto materiale lungo la strada.
Usciamo dal bosco e notiamo alla nostra sinistra il gruppo del Castellaccio. Sulla destra abbiamo un tavolino da pic-nic, da cui parte un sentiero che, in discesa, conduce all’inizio della strada su cui siamo ora (interessante la possibilità di percorrerlo in discesa, per compiere un piccolo anello). Proseguiamo tra soffioni e bassi arbusti, fino a superare il limite del bosco.
Arriviamo quindi a una chiusa, oltre la quale vediamo un bellissimo specchio d’acqua. Seguendo il segnavia bianco e rosso, ci addentriamo tra alcuni arbusti, fino a giungere a una vasta pietraia: superando, con un po’ di attenzione, i vari rivoli, raggiungiamo la prima cascata del Narcanello. Continuiamo alla sinistra di essa su dei gradini di roccia, aiutandoci con una catena; più avanti, oltre a un’altra catena, sono presenti anche dei gradini in ferro per rendere più agevole il cammino. Il sentiero ora torna a essere quasi pianeggiante e si addentra tra degli arbusti e, con un ultima salitella, arriviamo alla seconda cascata.

Fauna e curiosità

Sul sentiero sono presenti numerose tracce di ungulati: non è raro infatti avvistare degli stambecchi sulle pareti della valle.

La prima parte di questa escursione è ottima per la raccolta dei funghi mangerecci, come i porcini, la quale è regolamentata da leggi per la protezione e salvaguardia delle specie micologiche della Valle Camonica.

Dati salienti

  • Località: territorio comunale di Ponte di Legno
  • Quota: 2100/2200 m.s.l.m.
  • Dislivello: 820m
  • Tempo di percorrenza: 2:15 h
  • Segnaletica: segnavia CAI 42
  • Difficoltà: 7
  • Panorami e paesaggi: 4
  • Escursionisti che soffrono di vertigini: adatto fino alla prima cascata, poi un po’ esposto
  • Condizione e ampiezza sentiero: buone fino alla prima cascata, poi discrete
NARCANELLO 1
Vista sulla Valle, dal sentiero

 

NARCANELLO3
Specchio d’acqua, con in fondo le cascate

 

NARCANELLO 4
La Val Narcanello

 

NARCANELLO 5
la prima cascata

 

NARCANELLO 6
La seconda cascata

 

LA MAPPA  IN 3D DELL’ESCURSIONE

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...