Rifugio Prudenzini da Fabrezza-rifugio Stella Alpina

Come arrivarci

Alla partenza

Dall’Alta Val Camonica prendiamo la SS 42 in direzione di Malonno, lo superiamo e proseguiamo lungo la statale fino a incontrare una rotatoria: prendiamo la seconda uscita grazie a un ponte di ferro. Continuiamo sempre per la nostra strada fino ad arrivare a Demo. Svoltando a sinistra, imbocchiamo la SP 84 e su dei cartelli leggiamo “Cevo”, “Monte” e “Saviore”. Seguiamo le indicazioni per Saviore dell’Adamello e per il rifugio Stella Alpina di Fabrezza. Usciti dal paese di Saviore prendiamo una stretta stradina asfaltata che in una decina di minuti ci conduce al parcheggio del rifugio Fabrezza, dove lasciamo l’auto.

Il sentiero

Ci incamminiamo e subito leggiamo un cartello con scritti dei tempi di percorrenza. Aggiriamo un laghetto artificiale e cominciamo a salire per una strada con fondo di cemento e pietre. Dopo qualche tornante entriamo nel bosco e la gippabile diventa sterrata.
Passati circa venti minuti, gli alberi si diradano e alla nostra sinistra vediamo le montagne. Arriviamo ad una biforcazione: a destra si arriva al lago e al bivacco Bos, ma noi proseguiamo dritto. L’ampio sentiero procede in una conca tra due montagne. Quasi in piano superiamo alcune baite e dopo qualche decina di minuti arriviamo ad un punto da dove vediamo, alla nostra destra, una torbiera e in alto degli impianti idroelettrici. Adesso, con qualche tornante, la pendenza aumenta e, alla fine di questi, troviamo avanti a noi il lago Salarno e il lago Dosazzo. Li superiamo: la gippabile termina e inizia così un sentiero. Procediamo nel fondovalle, fino ad arrivare a un gruppo di costruzioni abbandonate; ora il sentiero va avanti tra massi. Iniziamo a vedere il rifugio, sopra di noi e lo raggiungiamo dopo poco.

I rifugi

Il Prudenzini è un rifugio del CAI di Brescia gestito dalla simpatica guida alpina Rino Ferri.

Il rifugio Fabrezza, raggiungibile in auto, fornisce servizio di rifugio-albergo con piatti tipici.

Fauna e curiosità

Nel primo tratto dell’escursione possono essere avvistati camosci. In prossimità del Prudenzini non è raro osservare delle marmotte, oltre che rapaci in volo.

Dal rifugio si può salire in Adamello.

Dati salienti

  • Ubicazione: territorio comunale di Saviore dell’Adamello
  • Quota: 2235 m.s.l.m.
  • Partecipa a “Girarifugi Lombardia”: SI
  • Dislivello: 800m
    • Dislivello positivo: +915 m
  • Tempo di percorrenza: 3 h
  • Segnaletica: segnavia CAI 14
  • Difficoltà: 7
  • Panorami e paesaggi: 3
  • Escursionisti che soffrono di vertigini: adatto
  • Condizione e ampiezza sentiero: buone
PRUDENZINIFABREZZA
Il rifugio Stella Alpina a Fabrezza
PRUDENZINILAGODOSAZZO
Il lago Dosazzo

LA MAPPA IN 3D DELL’ESCURSIONE

PRUDENZINI

4 commenti

  1. Ieri sono stata per la prima volta al rifugio prudenzini!cammina nn troppo impegnativa se nn per la neve,ma un panorama meraviglioso! Nn vedo l ora di ritornare!

    "Mi piace"

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...