Lago Seroti inferiore da loc. Pianaccio

Come arrivarci

Alla partenza

Prendiamo la SS 42 e, superata Incudine, svoltiamo a destra (se proveniamo dall’alto), se invece veniamo da Edolo svoltiamo a sinistra, seguendo i cartelli per “Monno” e “Passo Mortirolo”. Superiamo Monno e dopo numerosi tornanti raggiungiamo un albergo ristorante. Proseguiamo fino ad incontrare un bivio e, poco prima di questo, un cartello marrone che recita “Località Pianaccio”. Con uno stretto tornante, prendiamo la strada indicata, superiamo due malghe e infine parcheggiamo a lato della strada, appena prima di un divieto di transito.

Il sentiero

Lasciata l’auto, ignoriamo la sterrata che si stacca sulla destra e scendiamo sulla strada asfaltata per una ventina di metri fino a incontrare dei segnavia CAI che indicano, tra le altre mete, il Lago Seroti inferiore. Seguendo questa indicazione, prendiamo la sterrata che dopo circa 200 metri abbandoniamo, per immetterci in un sentiero sulla sinistra, sempre seguendo i segnavia del CAI. Da dove ci troviamo, abbiamo una bellissima vista sui monti circostanti. Il sentiero continua per un po’ allo scoperto, ma dopo qualche minuto si incontrano abeti e larici. Proseguendo, in basso a destra notiamo la malga Valbighera. Continuiamo abbastanza in piano con alcune piccole salite e discese finchè il sentiero inizia a essere più ripido e aumenta la presenza di pietre su di esso. In qualche punto verso la fine dell’itinerario troviamo dei grossi massi che rendono un po’ più difficoltoso il cammino, ma che superiamo agilmente. Finita la salita, davanti a noi vediamo una conca nella quale è situato il primo Lago Seroti.

Fauna e curiosità

Lungo tutto il percorso sono visibili abbastanza facilmente rapaci, in special modo gheppi.
Verso la fine del percorso e al laghetto non è raro avvistare, magari con l’ausilio di un binocolo, marmotte, camosci e stambecchi.

Dati salienti

  • Ubicazione: territorio comunale di Vezza d’Oglio
  • Quota: 2210 m.s.l.m.
  • Dislivello: 120m
    • Dislivello positivo: +200 m
  • Tempo di percorrenza: 1 h
  • Segnaletica: segnavia CAI 73
  • Difficoltà: 4
  • Panorami e paesaggi: 5
  • Escursionisti che soffrono di vertigini: praticabile con un po’ di attenzione in quanto alcuni punti dello stretto sentiero sono esposti e ridotti non benissimo
  • Condizione e ampiezza sentiero: buone
SEROTILAGOPANORAMA
Veduta del lago
SEROTIPANORAMA3
Scorcio sul gruppo dell’Adamello lungo il sentiero
SEROTIPANORAMA2
Vista alla partenza

LA MAPPA IN 3D DELL’ESCURSIONE

SETOTI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...