Anello sui monti di Canè, che tocca Premia e Pigadoe

Come arrivarci

Alla partenza

Prendiamo la SS 42 in direzione di Vione; percorriamo l’abitato e, alla fine di esso, seguiamo le indicazioni per Canè, rimanendo sulla strada principale. Proseguiamo fino ad arrivare nella frazione e, al primo bivio, giriamo a sinistra e parcheggiamo poco più in alto nei pressi del cimitero.

Il sentiero

Dal parcheggio proseguiamo oltre il cimitero, prendendo la strada in salita; arriviamo così sul tracciato che da Canè porta a Premia: dapprima su una sterrata panoramica, poi tra gli alberi e infine camminando tra dei pascoli, in pochi minuti giungiamo al piccolo nucleo. Una volta a Premia seguiamo le indicazioni del percorso ciclabile Corf, che al primo bivio dopo l’abitato ci conducono a destra e, costeggiando una casa, entriamo nel bosco. Si può anche proseguire dritti, ma lo sconsiglio perchè la strada è prima in discesa e poi in salita, quindi questo secondo itinerario è più stancante. Lasciamo subito il bosco per continuare sul nostro sentiero: a destra abbiamo un muretto e a sinistra del verde. Arriviamo a una piccola radura delimitata dagli alberi dalla quale si ha un bel panorama. Oltrepassato questo grande prato, entriamo per poco tempo nel bosco e, scendendo, torniamo sulla strada che avevamo abbandonato nei pressi di Premia. Notiamo una fontana e una croce. La sterrata sale con un po’ di pendenza; arriviamo a un altro bivio che indica a destra Pigadòe, a sinistra Marzen (Margine di Vione) e Size. Continuiamo sulla strada di destra e, dopo esserci lasciati alle spalle una baita, prendiamo una sterrata che si stacca sulla destra, seguendo le indicazioni per Pigadòe, a cui giungiamo in 5 minuti. La prima sterrata che si stacca sulla sinistra porta a un’area pic-nic.
Per continuare il nostro anello torniamo all’inizio dell’abitato e, seguendo le indicazioni per Premia, ci incamminiamo in leggera discesa. Dopo pochi minuti arriviamo in località Ciocc (Zocchi); sempre in costante discesa giungiamo alla parte alta di Premia in circa mezz’ora. A questo punto ci siamo ricongiunti con la strada iniziale del nostro anello e possiamo far ritorno a Canè.

Fauna e curiosità

Lungo il primo tratto dell’escursione è possibile avvistare scoiattoli sui tronchi degli alberi, rapaci come vari tipi di falco e caprioli nel bosco.

Dati salienti

  • Località: territorio comunale di Vione
  • Quota: 1625 m.s.l.m.
  • Dislivello: 130m
    • Dislivello positivo: +380 m
  • Tempo di percorrenza dell’anello: 1:30 h
  • Segnaletica: segnavia CAI 66
  • Difficoltà: 2
  • Panorami e paesaggi: 4
  • Escursionisti che soffrono di vertigini: adatto
  • Condizione e ampiezza sentiero: ottime
PIGADOE1
Vista su Temù all’inizio del percorso
PIGADOE3
Le case di Premia
PIGADOE5
Premia
PIGADOE6
Ampia radura tra i boschi
PIGADOE7
Un tratto di sentiero
PIGADOE8
Le case di Ciocc

LA MAPPA 3D DELL’ESCURSIONE

PIGADOE1

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...