Rifugio Al Lago del Mortirolo da Monno

Come arrivarci

Alla partenza

Prendiamo da nord la SS 42 in direzione di Incudine, superiamo l’abitato e prendiamo la SP 81 che si stacca sulla nostra destra; procediamo, raggiungendo Monno e parcheggiamo poco dopo essere usciti dal paese, presso il campo sportivo dopo una santella.

Il sentiero

Ci incamminiamo verso l’alto e, in prossimità del primo tornante, si stacca la gippabile che prenderemo.
In circa un quarto d’ora arriviamo in località Prà de’ Lares, da cui vediamo scorrere, in basso sulla nostra sinistra, il torrente Mortirolo. Proseguiamo lungo l’ampia sterrata, sempre in salita, fino a giungere al bivio segnalato dal cartello che indica “Via del Lac”: abbandoniamo la strada su cui ci troviamo, per imboccare quella bassa a sinistra. Continuando a camminare in piano, superiamo un ponte che, secondo un misto tra storia e leggenda, pare essere stato costruito da Carlo Magno quando scese in Italia. Usciamo dagli alberi, percorriamo un’ampia radura, lasciandoci alle spalle delle baite. Svoltiamo a destra e, in circa venti minuti, restando sulla sterrata, arriviamo al rifugio.

Fauna e curiosità

Lungo l’itinerario è possibile incontrare dei caprioli e, nella parte finale, con più fortuna, anche dei cervi.

Si può arrivare al rifugio anche dalla strada che da Monno porta al Passo Mortirolo, lasciando la macchina ai bordi della strada, una volta superati i due alberghi (Basso e Alto) nei pressi di un tornante a U che porta alle malghe della Val Varadega, oppure nello slargo vicino al passo, poco più avanti. Da qui prendiamo la sterrata che indica il rifugio a 1,2 Km e in leggera discesa giugniamo a destinazione in venti minuti.
Alternativamente si può arrivare al rifugio direttamente in macchina, richiedendo nella struttura l’apposito permesso.

Il rifugio, fino a pochi anni fa, si chiamava rifugio Antonioli e su molte carte lo si trova ancora indicato col suo vecchio nome.

Dati salienti

  • Ubicazione: territorio comunale di Monno
  • Quota: 1785 m.s.l.m.
  • Partecipa a “Girarifugi Lombardia”: SI
  • Dislivello: 615m
    • Dislivello positivo: +635 m
  • Tempo di percorrenza: 2 h
  • Segnaletica: percorso ciaspole n° 11 e indicazioni lungo il cammino
  • Difficoltà: 3
  • Panorami e paesaggi: 3
  • Escursionisti che soffrono di vertigini: adatto
  • Condizione e ampiezza sentiero: ottime
RIFUGIOMORTIROLO2
“Mare di latte” in Alta Valle Camonica
RIFUGIOMORTIROLO1
“Mare di latte” in Alta Valle Camonica
RIFUGIOMORTIROLO4
Un tratto del sentiero
RIFUGIOMORTIROLO5
Il lago del Mortirolo completamente ghiacciato e coperto di neve

LA MAPPA 3D DELL’ESCURSIONE

ALLAGOMORTIROLO

2 commenti

  1. Luogo incantevole, rifugio accogliente e persone ospitali. La cucina merita di essere gustata, così come il “condimento” che producono personalmente (ci tornerò senz’altro, non fosse anche solo per acquistarne qualche vasetto in più 😉 )
    Consigliato senza dubbi !

    Piace a 1 persona

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...