Anello sui monti di Canè, che tocca Pigadoe e Premia

Come arrivarci

Alla partenza

Prendiamo la SS 42 in direzione di Canè, frazione del comune di Vione. Proseguiamo fino al centro dell’abitato, ma non lo attraversiamo, arrivando così a un bivio: a sinistra c’è la chiesa, noi prendiamo la strada a destra e, una volta arrivati in piano, superato un parcheggio sulla destra, ad un’altra biforcazione proseguiamo per la strada più in alto, dove alla fine troviamo il nostro parcheggio.

Il sentiero

Dal parcheggio, ci incamminiamo per la strada asfaltata, senza possibilità di sbagliarci, e raggiungiamo un sentiero, superando una piccola salita. Proseguiamo e incontriamo una cappella alla nostra destra; saliamo e a un bivio leggiamo: a destra Cortabona, a sinistra Saline. Andiamo a sinistra e dopo una decina di minuti di cammino, prima tra due muretti di pietre e poi nel bosco, arriviamo alle baite Saline (1665 m.s.l.m.). Vediamo un abbeveratoio e proseguiamo sempre dritto. Ci immergiamo così in un bosco di conifere, in maggioranza larici, e continuiamo con poca pendenza. Dopo qualche minuto di strada incontriamo a destra una fontanella che reca la scritta “Fontana Güciola”. Al bivio prendiamo la strada di sinistra (proseguendo verso l’alto si arriva ai bivacchi Blès e Plassa Gerù) e proseguiamo quasi in piano, fino a vedere delle case in basso sulla nostra sinistra: siamo in località El Com (m. 1780 s.l.m.) e abbiamo una bella vista sul bacino di Temù e sulla valle. Continuando sempre in piano, in 5 minuti arriviamo in località Fontana Santa, dove si trova una fontana e il sentiero 66, per roccolo del Rundulì bivacco Plassa Gerù, si immette in quello che stiamo percorrendo noi. Adesso inizia una discesa che ci porta in località Casott de l’Ort e successivamente a Pigadoe.
Una volta arrivati al gruppo di baite, imboccando la sterrata di destra, si arriva a un’area pic-nic.
Continuiamo a scendere lungo la sterrata principale e in pochi minuti arriviamo a un bivio: noi procediamo verso sinistra lasciandoci alle spalle la strada per Chistol. Successivamente lasciamo dietro di noi anche la sterrata per Margine di Vione e Size, continuando nella nostra discesa. Arrivati a una fontana con una croce, imbocchiamo il sentiero che si stacca sulla sinistra e che in pochi minuti ci conduce a un’ampia radura (località Fiöla). Continuiamo lungo il sentiero, avendo un muretto sulla nostra sinistra, e arriviamo così a Premia. Superiamo il gruppo di baite e con una panoramica stradina giungiamo a Canè, frazione del comune di Vione, che attraversiamo seguendo la strada principale fino ad arrivare in centro e quindi al parcheggio.

Fauna e curiosità

Durante i tratti nel bosco si possono avvistare rapaci e piccoli roditori, come lo scoiattolo.

Tutti i toponimi che si trovano lungo il cammino sono segnalati con delle bellissime indicazioni su granito, opera dl gruppo alpini di Vione.

Dati salienti

  • Località: territorio comunale di Vione
  • Quota max: 1780 m.s.l.m.
  • Dislivello: 130m
    • Dislivello positivo: +510 m
  • Tempo di percorrenza dell’anello: 2 h
  • Segnaletica: segnavia CAI 66-3
  • Difficoltà: 3
  • Panorami e paesaggi: 3
  • Escursionisti che soffrono di vertigini: adatto
  • Condizione e ampiezza sentiero: ottime
PIGADOIE17
Cappellina all’inizio del sentiero
PIGADOIE16
Altare presso la cappellina
PIGADOIE15
Un tratto della sterrata
PIGADOIE14
La sorgente Güciola
PIGADOIE11
Vista sulla valle (in particolare il bacino di Temù)
PIGADOIE8
L’area pic-nic a Pigadoe
PIGADOIE3
La radura verso Premia
PIGADOIE1
Vista su Temù

Indicazioni toponomastiche sparse lungo il cammino

LA MAPPA IN 3D DELL’ESCURSIONE

PIGADOE 2

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...