Lago Nero da Sant’Apollonia

Come arrivarci

Alla partenza

Prendiamo la SS 42 in direzione  di Ponte di Legno, superiamo l’abitato e, restando sulla statale, dopo il primo tornante, prendiamo la strada che si stacca in basso a sinistra, seguendo le indicazioni per il Passo del Gavia. Proseguiamo dritti per una decina di minuti, ignorando la strada per Pezzo, fino ad arrivare a Sant’Apollonia.
Possiamo lasciare la macchina nel primo ampio parcheggio, oppure, transitando fra le baite, si arriva a un secondo parcheggio nei pressi di un’area pic-nic (località Silizzi).

Il sentiero

Ci incamminiamo per la sterrata che attraversa la bellissima Valle delle Messi.
Attorno a noi ci sono prati e, dopo di essi, foreste di conifere. Dopo poco incontriamo un gruppo di baite: le “Case degli Orti”. Le superiamo e subito arriviamo alle baite Pradazzo. Continuando incontriamo, sulla nostra destra, dei tavoli da pic-nic. Il Frigidolfo fluisce dolcemente alla nostra sinistra.
Dopo circa un quarto d’ora dalla partenza, abbandoniamo la sterrata per prendere un sentiero che sale sulla destra, seguendo le indicazioni per il Lago Nero. Il sentiero si addentra nel bosco, dove inizia a salire in modo abbastanza repentino, con alcuni tornanti. Usciti dagli alberi, abbiamo una bellissima vista, che spazia dal gruppo dell’Adamello fino alla strada del Gavia.
Raggiungiamo i ruderi delle baite Gaviola, e con un comodo ponticello, superiamo un torrente.
Circa una ventina di minuti dopo, arriviamo a un bivio poco segnalato: possiamo indifferentemente seguire il sentiero di sinistra (sentiero del Gallo) o quello di destra. Quello di destra è un po’ più corto, quindi prendiamo questo: è un sentierino inerbito, poco tracciato, ma ci aiutano molto i segnavia bianco-rossi sulle rocce.
Il panorama intorno a noi è stupendo: abbiamo una vista a 360° sulle montagne!
Trascorse circa 2 ore e mezza dal parcheggio, il nostro sentiero si immette in una sterrata che ci porta al sottostante Lago Nero, ottimo punto per una sosta.
Il nostro anello prosegue, nella stessa direzione da cui siamo arrivati, lungo la sterrata, che ben presto diventa un sentiero: al primo bivio non segnalato, restiamo sul tracciato che scende; poco dopo ancora una volta restiamo sul nostro sentiero, ignorando un sentierino che scende sulla sinistra, che però non presenta segnavia CAI.
Il percorso inizia a farsi più esposto e continua così per un bel po’; un tratto con delle rocce presenta una catena per agevolare il cammino. Continuando così, superiamo una roccia trasversale lungo il sentiero. Dopo circa un’ora e un quarto dal lago, finalmente la strada si fa meno esposta e possiamo accelerare il passo.
Arriviamo in una conca, dove si trova il bivacco Linge, che ci lasciamo alle spalle, e proseguiamo nella nostra discesa. Scendiamo agilmente tra delle rocce e arriviamo in una zona erbosa, sempre in discreta pendenza. Ora intravediamo il rifugio Valmalza, superiamo un torrente camminando su delle pietre, subito dopo un altro, con un comodo ponticello e raggiungiamo il rifugio.
Continuiamo nella discesa lungo la strada gippabile, circondati da rododendri e abeti e, dopo qualche tornante, arriviamo in una zona pianeggiante.
Col Frigidolfo alla nostra destra, superiamo l’area pic nic e le varie baite della valle, per arrivare al parcheggio.

Fauna e curiosità

Nei pressi del Lago Nero è facile incontrare gruppetti di stambecchi, oltre ai comuni gracchi alpini e gheppi.

Il rifugio Valmalza offre ottimi piatti tipici, come i calsù, gli gnoc de la cua e naturalmente la polenta!

Dati salienti

  • Località: territorio comunale di Ponte di Legno
  • Quota:  2400 m.s.l.m.
  • Dislivello: 820m
    • Dislivello positivo: +1025m
  • Tempo di percorrenza: 5:45 h
  • Segnaletica: segnavia CAI 157-2-158
  • Difficoltà: 8
  • Panorami e paesaggi: 5
  • Escursionisti che soffrono di vertigini: inadatto il tratto dal lago Nero al bivacco Linge
  • Condizione e ampiezza sentiero: discrete
LNERO_07
Le Case degli Orti, all’inizio dell’itinerario
LNERO_03
Panorama dal sentiero
LNERO_08
I ruderi delle Baite Gaviola
LNERO_06
Stambecchi lungo il sentiero
LNERO_05
Stambecchi lungo il sentiero
LNERO_02
Vista sul Lago Nero del Gavia
LNERO_04
Stambecchi al lago Nero

 

LA MAPPA IN 3D DELL’ESCURSIONE

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...