Monte Padrio da Trivigno

Come arrivarci

Alla partenza

Imbocchiamo la SS 42 in direzione di Edolo e, arrivati in paese, lo attraversiamo immettendoci sulla SS 39 del passo Aprica. Superiamo Corteno Golgi, proseguiamo fino quasi ad arrivare ad Aprica e, in corrispondenza dell’indicazione per Trivigno e Passo Mortirolo, lasciamo la statale per imboccare una strada che sale sulla destra. In una quindicina di minuti arriviamo all’ampio parcheggio del Pian di Gembro, lo superiamo e a un bivio, poco dopo, seguiamo le indicazioni per Trivigno.
Arrivati al caratteristico borgo, proseguiamo in auto fino al termine delle case, dove si trova un parcheggio con 30 posti, sulla destra.

Il sentiero

Ci incamminiamo, a destra, lungo la strada asfaltata, camminando al bordo del caratteristico altopiano di Trivigno. Superiamo alcune baite e, arrivati in prossimità di una curva, seguendo le indicazioni, prendiamo la sterrata che si stacca sulla sinistra, per entrare presto tra gli alberi.
In pochi minuti arriviamo a una piccola radura, dove sono presenti dei cartelli informativi sui percorsi da praticare nella zona; proseguiamo tra le conifere e i bassi cespugli e, poco dopo, giungiamo a un’ampia radura da cui vediamo, davanti a noi, la cima del Monte Padrio. Qui possiamo salire più ripidamente, con la mulattiera che continua dritto, oppure prenderla più comoda, con un’altra che aggira il dosso sulla sinistra. In entrambi i casi, entriamo ancora nel tranquillo bosco e vi restiamo per pochi minuti, per poi raggiungere uno spiazzo panoramico sulle Orobie. A questo punto, possiamo lasciare il tracciato per proseguire sulla sinistra per una cinquantina di metri: sulla sommità di un dossetto vediamo una croce, la raggiungiamo e da qui abbiamo una bellissima vista sull’Alta Valtellina.
Tornati indietro, ignoriamo un segnavia avanti a sinistra, per continuare a salire davanti a noi. Il sentiero fa una curva a destra e poi subito una a sinistra, al termine della quale si restringe un pochino. Saliamo più ripidamente tra rododendri e abeti e, dopo un po’, sbuchiamo nella vasta radura che costituisce la parte più alta del Monte Padrio. Proseguiamo, alternando tratti pianeggianti ad altri in leggera salita, e il panorama si fa via via migliore, fino a raggiungere la cima del monte, dove si trova una infelice croce realizzata con due astine di metallo e un puntatore che indica le cime circostanti.

Fauna e curiosità

Posto a cavallo tra la Valcamonica e la Valtellina, il Monte Padrio, è un luogo da cui si ha un meraviglioso, e forse unico, panorama a 360 gradi sulle montagne circonstati: dal gruppo dell’Adamello, sopra Edolo, alla Val di Corteno con le Valli di Sant’Antonio, al Pian di Gembro, passando per Trivigno, per finire con la Valtellina, l’estremità nord del lago di Como, Guspessa e addirittura il Bernina. Davvero unico!
Considerato che si tratta di una facile escursione, la consiglio a tutti, almeno una volta!

Il percorso descritto è sempre molto frequentato, in tutte le stagioni dell’anno, quindi è davvero difficile incontrare degli animali, che non siano volatili.

Dati salienti

  • Località: territorio comunale di Corteno Golgi
  • Quota: 2153 m.s.l.m.
  • Dislivello: 360m
  • Tempo di percorrenza: 1:15 h
  • Segnaletica: seguire indicazioni
  • Difficoltà: 3
  • Panorami e paesaggi: 5
  • Escursionisti che soffrono di vertigini: adatto
  • Condizione e ampiezza sentiero: ottime
Le Orobie sullo sfondo dell’altopiano di Trivigno
Croce sul dossetto panoramico
Panorama sull’Alta Valtellina
Distesa di neve poco prima della cima
Altopiano di Trivigno (centro), Pian di gembro (sx), Aprica (estrema sx), e Valtellina
La Val di Guspessa e i monti al confine con la Svizzera
Panorama sulle Valli di Sant’Antonio

















































































































LA MAPPA IN 3D DELL’ESCURSIONE

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...