Case di Viso, percorrendo la Tonalina

Come arrivarci

Alla partenza

Prendiamo la SS 42 in direzione del passo del Tonale, superiamo Ponte di Legno e parcheggiamo in corrispondenza del terzo tornante, in un ampio parcheggio.

Il sentiero

Iniziamo in piano, entrando subito nel bosco; dopo la prima curva la vista si apre leggermente per un breve tratto.
Proseguendo in leggera salita, raggiungiamo un tavolo da pic-nic, in uno slargo sulla sinistra della sterrata.
Sempre avendo il bosco alla destra, salendo, iniziamo a intravedere il paese di Zoanno e le ultime case di Ponte di Legno e, nei pressi di una panchina, il panorama è davvero meritevole di una foto!
Giriamo l’angolo, usciamo dal bosco, arrivando a una radura dove si trovano delle baite e anche qui la vista è fantastica. Davanti a noi, tra le fronde degli alberi, vediamo le case di Pezzo in lontananza. Superata questa graziosa località, dopo poco, giungiamo a un secondo piccolo gruppo di baite, da cui partono diversi tracciati, che ignoriamo per entrare per l’ultima volta nel bosco, rimanendo sulla sterrata più alta. Presto troviamo un’area pic-nic attrezzata, situata in una tranquilla e panoramica radura alla destra della strada.
L’ultima parte della camminata si svolge fuori dal bosco, con una costante vista sulla bellissima Val di Viso e sulle varie strade che la attraversano: un tracciato inerbito nel fondovalle, vicino al torrente Arcanello, la strada asfaltata che parte da Pezzo e, a un certo punto, vediamo le Baite Pirli, che si trovano su una mulattiera a mezza costa sull’altro lato della valle, proprio come la Tonalina che stiamo percorrendo ora.
In basso a sinistra vediamo le prime case e, in un quarto d’ora, raggiungiamo il caratteristico nucleo di Case di Viso: una perla incastonata nell’Alta Valle Camonica!

Fauna e curiosità

Nella Val di Viso non è raro avvistare dei cervi e, nel periodo degli amori (indicativamente da metà settembre a metà ottobre) si sente il bramito, un’emozione unica!

Case di Viso è un borgo montano costruito a fine ‘800, che praticamente non ha subito trasformazioni: le suggestive baite in pietra e legno ci riportano al passato, senza troppa fatica!
Arrivati qui, quindi, un giro tra le abitazioni è d’obbligo.
Questa graziosa località è anche il punto di partenza per numerosi itinerari, come quello che porta al rifugio Bozzi.

Dati salienti

  • Località: territorio comunale di Ponte di Legno
  • Quota massima: 1785 m.s.l.m.
  • Dislivello: 310m
    • Dislivello positivo: +465m
  • Tempo di percorrenza: 2 h
  • Segnaletica: segnavia CAI SI (Sentiero Italia) e indicazioni
  • Difficoltà: 2
  • Panorami e paesaggi: 5
  • Escursionisti che soffrono di vertigini: adatto
  • Condizione e ampiezza sentiero: ottime
Le prime baite lungo il cammino
Panorama su Precasaglio
In mezzo alle montagne si intravede il borgo di Pezzo
La Val di Viso














































































LA MAPPA IN 3D DELL’ESCURSIONE

2 commenti

  1. Come sempre un ottimo lavoro, utile per far scoprire anche nuovi e facili percorsi.
    Si tratta di un’escursione semplice con meravigliosi scorci sulla valle
    area pic nik a metà strada, ottima per un rilassante spuntino

    Piace a 1 persona

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...